Torna su

Torniamo al cinema?

Oggi c’è la pagina dei cinema sul Corriere!

Forse è meglio dire poco più di un trafiletto.

Qui scrivevo che il giorno in cui avremmo riletto di cinema sul giornale l’emergenza sarebbe finita e saremmo tornati alla normalità. Mi sbagliavo…

Comunque, i cinema stanno per riaprire ed è un inizio.

A Milano, però, a breve, sarà possibile tornare alla magia del cinema con un’atmosfera di altri tempi. Nel proprio quartiere, all’aperto, nel rispetto del distanziamento sociale e la volontà di tornare a partecipare a eventi collettivi nelle sere d’estate.

Come?

Con un Fiat 618 del 1936, un autofurgone da proiezione cinematografica utilizzato dall’Istituto Luce, prima durante il fascismo, poi dal Servizio Informazioni della Presidenza del Consiglio della Repubblica Italiana.

Fino agli anni ’60, dotato di apparecchiature per la proiezione e sonore, andava in giro per le campagne e nei luoghi senza cinema, per diffondere informazioni, cinegiornali, film e documentari. Nel ’64 viene abbandonato tra le carcasse di un cimitero d’auto vicino a Roma e, dopo circa trent’anni, viene acquistato dalla Regione Lombardia, successivamente restaurato e dotato di un video proiettore laser molto avanzato. Ora è all’ingresso, in bella mostra,  della Cineteca di Milano, dove ha sede anche il MIC (Museo Interattivo del Cinema).

Già da un paio d’anni, a Milano viene utilizzato per avvicinare il pubblico alle pellicole del passato in luoghi simbolo della città, in occasione di eventi particolari è possibile anche noleggiarlo.

Ora la Cineteca ha un sogno. Rimettere in moto il CineMobile per le nostre prossime serate. Vuole portarlo in tutti e 9 i municipi della città per proiezioni gratuite a cielo aperto, insieme agli altri, con la giusta distanza.

“Tutto il cinema in 50 minuti” è la modalità con cui si svolgeranno le proiezioni. Ci saranno i Fratelli Lumière, le dive luccicanti, animazione e alla fine di ogni serata un cortometraggio a sorpresa.

Queste serate saranno rese possibili dal lavoro di professionisti, personale per la sicurezza e un carro attrezzi per il trasporto, circa 1000€ a serata. Il MIC ha organizzato una campagna di crowdfunding per far sì che il sogno di questa strana estate si avveri. Ognuno può contribuire anche con piccole donazioni, qui per partecipare. 

Poi quando cominceranno le proiezioni non dimenticate una sedia pieghevole e lo spray contro le zanzare!

In questo blog usiamo alcuni cookies.